La canzone racconta l’emigrazione italiana (Sinossi)

copertina-webDella canzone italiana si sono occupati in tanti, anche nel mondo della politica, ma in pochi hanno sviscerato il tema dell’emigrazione nella canzone italiana.

Eugenio Marino ricostruisce in questo libro la storia dell’emigrazione attraverso la canzone: il genere che probabilmente più della letteratura, della storiografia e della politica ha trattato il grande esodo italiano.

E ci consegna un’opera utile, completa e trasversale a tutti i generi musicali per riflettere e avvicinarsi con serietà e rigore alle nostre comunità nel mondo e a un tratto portante della nostra identità nazionale, qual è l’emigrazione. Dal canto popolare dei movimenti migratori interni di tipo stagionale Me vo’ partì de qui, vo’ gi’n Maremma alle canzoni dei giovani “cervelli in fuga” nate e diffuse su Youtube, passando per le canzoni di lotta, leggere, gastronomiche e del cantautorato italiano: un excursus nella storia della canzone italiana e dell’emigrazione che ricostruisce e rintraccia gli snodi fondamentali e le svolte, richiamando alla mente i principali protagonisti storici e musicali. (altro…)

Approfondisci

L’emigrazione raccontata con passione – F. Amato (pagina facebook)

“Ciao Francesca, ti andrebbe di cantare per la presentazione del libro “Andarsene sognando” di Eugenio Marino?” Una telefonata di un amico qualche mese fa, un invito a cui ho sentito di dover rispondere sì…chiuso il telefono ricordo che sono subito andata a googlelare l’autore… le foto mostravano un bel ragazzo, tratti delicati, sguardo da sognatore… la biografia mostrava anni di impegno politico, di militanza pulita, quella delle persone che ci credono, insomma un politico artista con cuore e cervello, poi abbiamo cominciato a parlare sul social, ogni parola nasceva spontanea, quel senso di appartenenza, quelle radici forti erano uguali in noi, io mezza calabrese e lui calabrese purosangue, l’incontro è stato un ritrovarsi, una magia, cantare per lui una grande emozione….e nel cuore quegli emigranti, quelli che partono sognando e cantando, ho acquistato là il suo libro, un saggio, con la poesia e le vibrazioni di un romanzo, l’ho letto, riletto, sottolineato, ma soprattutto l’ho amato profondamente, l’emigrazione nella canzone italiana, raccontata con passione, con la stessa sognante delicatezza che ritrovi in lui quando hai la fortuna di incontrarlo, chi mi conosce sa che sono fin troppo sincera e non amo le sviolinate, quindi correte a leggere questo libro, ci troverete dentro tanta della nostra storia… “In quel libro ci sono persone come te, Francesca”…. mi ha detto Eugenio Marino, con quella sua modestia che non è mai falsa, ma dentro quel libro trovi molto di più, trovi il coraggio dei canti di protesta, trovi i poeti, lo struggente dolore di chi parte, alle volte per non tornare più… trovi le persone come noi, come me, come l’autore, quelle che non dimenticano da dove vengono e cosa più importante non sanno mai dove potranno andare, ansiosi di scoprire nuovi mondi…trovi il cuore grande dei folli….

Tratto dalla pagina facebook di Francesca Amato: https://www.facebook.com/francesca.amato.75?pnref=story

Chi è Francesca Amato: http://www.culturasiciliana.it/Page/musica/cantanti%20in%20attivita/amato%20francesca.htm

Approfondisci